Come
scegliere le
zanzariere

Scomoda, fragile, pericolosa e ingombrante: questi sono tutti gli aspetti negativi di una zanzariera a molla, ma la soluzione c’è, ed è la zanzariera plissettata.

Una zanzariera a molla può sembrare conveniente e facile da utilizzare, ma non sempre è così. Potrebbe rivelarsi un pericolo per i più piccoli o addirittura potrebbe non esserci spazio per installarla.

La molla ghigliottina

Ti starai chiedendo come può, un’apparente innocua zanzariera, essere un pericolo per te o per i tuoi bambini. Ebbene, le zanzariere a molla possono essere difficili da gestire e addirittura complicate da aprire e chiudere. Il meccanismo stesso che ti permette di aprire o chiudere le zanzariere a molla, è il problema. Perché?
Aprendo una zanzariera di questo tipo, il gesto da compiere sarebbe: sganciare la rete dal telaio con due mani e trattenere, sempre con le mani, la rete stessa, accompagnandola verso l’alto, o lateralmente, a seconda del senso in cui la zanzariera si apre. Se non trattenessimo con le mani la rete, accompagnandola, l’energia della molla che permette l’apertura della zanzariera, la farebbe schizzare con forza. Immagina di perdere accidentalmente la presa mentre stai aprendo la tua zanzariera a molla. Il risultato sarebbe: non avere più il controllo della zanzariera, la quale, con violenza, si aprirebbe da sola. Questo potrebbe non solo alla possibilità di romperla, ma potresti anche farti male. Tutto ciò vale anche per i bambini che sono in casa.Una zanzariera plissé funziona in maniera completamente diversa. Essa per aprirsi non ha bisogno di una molla che la tiri, ma sei tu stesso a farla scorrere lungo il suo binario, decidendo fin dove farla aprire, senza pericolo che sfugga.

Non vogliamo una zanzariera a forma di barca

Le zanzariere a molla sono fragili, o per lo meno lo sono di più rispetto a quelle plissettate!

Le zanzariere sono l’elemento più esposto alle intemperie e, se non sono resistenti, si possono rovinare in fretta.
Le reti delle zanzariere a molla sono tese e, se sottoposte a sollecitazioni come vento, pioggia, o anche solo le normali pulizie di casa, rischiano di imbarcarsi, ossia di assumere una forma ad U, e sono irrecuperabili.

Per quanto riguarda la natura delle zanzariere plissettate, è chiaro che la loro rete ha una forma che ricorda una fisarmonica, e questo la rende più elastica.
In particolare le zanzariere plissettate DFM hanno una rete brevettata, molto resistente alle intemperie e di facile pulizia: sono studiate per non attirare la polvere e possono essere pulite come un normale capo di abbigliamento.

La maggiore resistenza delle plissettate, permette di realizzare anche zanzariere di dimensioni molto grandi.

“Ho bisogno di più spazio!”, disse la zanzariera a molla

Un enorme vantaggio che la zanzariera plissé ha su quella a molla, è che la prima occupa molto meno spazio rispetto alla seconda. Ma quanto potrà essere ingombrante una zanzariera, ti chiederai. Il problema dell’ingombro è abbastanza frequente, perché si parla dei centimetri che separano la finestra e l’avvolgibile, nei quali viene installata la zanzariera. Una zanzariera a molla ha bisogno di più spazio rispetto a quella plissettata, ciò rende quest’ultima più versatile e più semplice da installare. Infatti, per una plissé è sufficiente uno spazio occupato da una moneta di due Euro, tra la finestra e l’avvolgibile. Prova e vedrai se anche a casa tua si possono installare delle nuove zanzariere!
Per un preventivo o qualsiasi altra informazione puoi contattarci su info@centroideacasa.it oppure allo 069587948

Sopralluogo

Nuove finestre

Per farti un’idea più chiara, chiedici un preventivo gratuito per le tue nuove finestre, oppure fissa un appuntamento con un nostro esperto direttamente a casa tua, senza impegno

Contatti

Per qualsiasi informazione contattaci

069587948
067804387
oppure scrivici su
info@centroideacasa.it